Galliano


Il suo inventore Arturo Vaccari, liquorista di Livorno dopo aver lavorato nel commercio di liquori di importazione con il padre, ancora giovanissimo apre una sua distilleria e nel 1896 decide di creare qualcosa di nuovo.
Il 6 novembre 1896 fa assaggiare il suo liquore a degli esperti e autorità livornesi suscitando subito apprezzamenti grazie al suo gusto molto delicato.

La sua ricetta è un sapiente mix di ingredienti locali con erbe e piante come l’anice e la vaniglia, provenienti da altri paesi.
Il nome deriva dal famoso combattente il Maggiore Galliano (nella foto sopra), che proprio nel 1896 viene a mancare durante una battaglia, un autentico eroe italiano sacrificatosi per la patria!

Una bottiglia alta e slanciata, con molte sfaccettature che ricordano le colonne degli antichi templi romani, mentre per la scelta del color oro
fu un “portafortuna” agli emigranti italiani che si imbarcavano per la California, durante la corsa all’oro