Amaro d’Abruzzo Jannamico


Pur mantenendo una forte continuità d’immagine con la sua veste classica, che ne fa da sempre uno dei liquori tradizionali più riconoscibili ed apprezzati della sua regione, l’Amaro d’Abruzzo Jannamico rinnova il proprio look.
La ricetta dell’Amaro d’Abruzzo Jannamico nasce tra le colline abruzzesi a Villa Santa Maria, in provincia di Chieti, per opera del Cavalier Francesco Jannamico – fondatore dell’azienda omonima, costituita nel lontano 1888. Da allora l’Amaro d’Abruzzo Jannamico ha conquistato 18 riconoscimenti e onorificenze internazionali: il liquore viene preparato con la stessa cura e con lo stesso amore di un tempo, e la sua formula si tramanda immutata di generazione in generazione.
Corposo e scuro, l’Amaro d’Abruzzo Jannamico ha un delicato profumo di agrumi ed è ricchissimo di sfumature di sapori. Per la sua pienezza di contenuto e per le sue inconfondibili caratteristiche è adatto alle più svariate occasioni di consumo. È ottimo dopo il pasto e sul gelato, squisito come punch aromatico con l’aggiunta di acqua calda, ed è piacevolmente dissetante con l’aggiunta di scorza di limone e seltz. La gradazione è 35% volume.
L’Amaro d’Abruzzo Jannamico è distribuito da Fratelli Rinaldi.